lana

TESSUTI

….è una verità incontestabile che un vestito di pessimo taglio rovini un tessuto di qualità scelto dal cliente con entusiasmo per l’originalità e morbidezza…. ma è alquanto assodato che un tessuto mediocre svilisce e annulla tutta l’arte e l’esperienza che un buon sarto mette a disposizione nella costruzione di un abito.

Per la migliore riuscita di un abito è indispensabile sapere scegliere la stoffa, conoscere a fondo i diversi tessuti per saperli valutare ed infine decidere. Noi scegliamo ed approviamo i tessuti dopo accurate prove di “messa in opera”: così facendo il risultato finale è sempre soddisfacente per il cliente e/o diretto interessato. La scelta dei tessuti che usiamo per i nostri capi e che vedete in questo sito rappresenta in minima parte la tipologia completa delle nostre collezioni, ma racchiude al tempo stesso l’essenziale e l’indispensabile.

LANA

La fibra è ricavata dal pelo della pecora: le razze merinos sono quelle più pregiate, mentre il pelo di quelle comuni è piuttosto setoloso e scattante, validissimo per i cardati invernali. Le caratteristiche che ci fanno distinguere una lana dall’altra sono: lucentezza, finezza, ondulazione, elasticità, morbidezza, sofficità. Tutte sono idroassorbenti, idrorepellenti e scarsamente infiammabili. Naturalmente un tessuto di lana è resistente e non lascia quasi mai brutte pieghe.


LINO

È una fibra naturale che si ricava dallo stelo di un fiore (Linum usitatissimum). Esistono diverse varietà: a fiore azzurro, sottile e pregiato e a fiore bianco o rosa più resistente. Tra i fiori italiani ci sono quelli della Valle Padana che sono di colore giallo/bruno-rossicci e quelli Campani nella zona di Napoli di colore aureo. Quelli Russi e Belgi sono grigi e lucidi, gli olandesi invece sono molto ruvidi e robusti. Infine quello Irlandese chiaro-argenteo, molto conosciuto per la sua morbidezza e robustezza. Il Lino è altamente assorbente, confortevole e non provoca allergie. Può durare una vita e con il passare del tempo si presenterà morbido, senza pieghe e  stazzonature.

bluette

IMG_20150917_184326

COTONE

Dopo il lino e la lana è la fibra tessile più antica. Copre il 57% del fabbisogno mondiale per l’abbigliamento e non solo. Per merito delle sue proprietà è adatto infatti agli usi più vari. Il cotone è resistente e poiché la sua resistenza aumenta da bagnata è la fibra più lavata (anche ad alte temperature con detersivi alcalini). Assorbe la traspirazione, non irrita la pelle, si sporca poco e si può tingere facilmente.


FIBRE NOBILI

Sono quelle che provengono dallo straordinario Vello di Animali quali Alpaca, Lama, Vicùna e Capra d’Angora. Le migliori provengono dagli altipiani della Mongolia. Nella maggior parte dei casi la fibra si ricava dal sottopelo del vello in quanto molto soffice e morbido. Alcune fibre restano del proprio colore naturale e raramente vengono tinte.